Auguri, Lorella!
Auguri, Lorella!

 

E' stata per moltissimo tempo la più amata dagli italiani e il 10 agosto compie 50 anni. In un’intervista a Oggi, per questo, dice di essere pronta a diventare nonna (ma vorrebbe anche di nuovo mamma…). Lorella Cuccarini (Grease, Sweet Charity, Il pianeta proibito, Rapunzel) è sposata con il produttore musicale e televisivo Silvio Capitta, dal quale ha avuto quattro figli: Sara la maggiore di 21 anni, Giovanni di 19 e i gemelli Chiara e Giorgio di 15. «Sarei una nonna pazzesca», dice, «disponibilissima e ancora con l’energia di una mamma». Di energia ne ha da vendere, impegnata a teatro con il musical Rapunzel, in radio e in tv, Lorella è attivissima sui social, quasi 35mila followers in Instagram, dove posta foto amarcord dei suoi inizi carriera. Dai ricordi sanremesi (come li chiama lei), nel 1993 con Pippo Baudo: «È stato lui a credere in me e a volermi nel 1985 a Fantastico». Alla serata finale del festival condotto da Antonella Clerici dove partecipa vestita solo da una tuta trasparente e una chitarra. Quell’edizione fece il picco di ascolti, con oltre 15 milioni di spettatori. Lei che è stata corteggiata a lungo per posare senza veli: «A fine anni Ottanta, mi proposero 80 milioni di lire per un servizio su Playboy», ha voluto raccontare. «Che poi non era neanche un nudo integrale, ma un vedo-non vedo. La risposta? Un no secco. Non si può comprare tutto nella vita». Ricorda nell’intervista quando Berlusconi disse di lei: «Ha poche tette, non è il mio tipo». «Una battuta che fece quando, a fine anni Ottanta, ero su Canale 5 con Odiens. Raccoglievo ascolti altissimi, ma allora la tv privata apparteneva alle donne prosperose tipo Tinì Cansino o Sabrina Salerno. Nell’era del Drive in, io ero un’aliena». Nel novembre scorso il primo scivolone social, quando se la prende con Raffaella Carrà, postando un sibillino: «Raffaella, non ci siamo mai incontrate per trent’anni. Spero di non incontrarti per i prossimi trenta. Umanamente sei stata un’amara delusione». E il tutto causato da una mancata partecipazione a un programma della Raffa nazionale. Intanto, posta foto dell’amico di sempre, Marco Columbro, con il quale ha iniziato a lavorare dal 1989. Con Paperissima vinsero due Telegatti come Trasmissione dell’anno nel 1991 e come Miglior Varietà nel 1997. Sono i tempi di Mediaset, dopo che aveva lasciato la Rai dove aveva debuttato a 20 anni nella trasmissione Fantastico 6 con Pippo Baudo. Lì, aveva sostituito Heather Parisi. Heather e Lorella, due icone, due rivali negli anni Novanta. Ancora oggi due personaggi inconciliabili. Infatti, qualche settimana fa la ex più amata dagli italiani ha suscitato un vespaio per la sua netta opposizione, pubblicata su Twitter, alle adozioni da parte di coppie dello stesso sesso: «Sono favorevole alle unioni civili, ma i figli non sono un diritto. E non si comprano», aveva detto. Facendo un po’ di confusione tra utero in affitto, adozioni, adozione da parte di uno dei compagni di un genitore gay che abbia avuto figli da un matrimonio precedente, etc. etc. Una posizione che ha lasciato perplesse molte persone, anche nella comunità Glbt che l’ha considerata per anni una sua icona. Celere la risposta di Heather Parisi: «Cara Lorella, tutti hanno diritto di avere un figlio perché tutti hanno il diritto di amare !!! La tua affermazione sui bambini che “non si comprano” fa tanto il paio con quella sui bambini “sintetici”. Ma ci vuole tanto a capire che ogni vita è un inno alla gioia ???? Non neghiamo agli altri ciò che noi abbiamo concesso a noi stesse». (Fonte: Io Donna a firma Sara Brusamolino)

 

A Lorella Cuccarini giungano gli auguri dalla redazione di musical.it 

 

© Musical.it - Notizia del 07 agosto 2015
C.F. 02634550400 - P.I. 13258930158 | Dati societari | Privacy & Cookie Policy

 

HTML 4.01 Valid CSS
Pagina caricata in : 0.056 secondi
Powered by Simplit CMS