Nicole Kidman parla per la prima volta del divorzio da Tom Cruise

Gossip

Scritto da: Redazione • 20 Ottobre 2020
Sei in:  / Home / Gossip / Nicole Kidman parla per la prima volta del divorzio da Tom Cruise

Eravamo felicemente sposati… Trent’anni dopo le nozze (24 dicembre 1990), Nicole Kidman (Moulin Rouge!, Nine, The Prom)si è lasciata sfuggire qualche parola e una riflessione sul matrimonio con Tom Cruise (58 anni). Il primo marito…
Nicole Kidman (53 anni) è tanto social per quanto riguarda il suo secondo attuale matrimonio, quanto da sempre è riservata sul primo. Sul suo amore per Keith Urban abbiamo sentito e visto tutto. Da qualche tempo, anche Sunday e Faith non sono più un mistero. Sono le figlie su cui mamma e papà sono stati riservatissimi per anni.
Ma Tom Cruise, il loro matrimonio e il loro divorzio, erano sempre stati argomento tabù. Al massimo qualche accenno ai figli adottati, Connor (oggi 25 anni) e Isabella (27). Con parole tipo: «Non li vedo da tanto, ma so che sono felici delle loro vite e rispetto la loro privacy». Loro rimasero con papà e Scientology.
La star di Big Little Lies e Tom Cruise, che in questi giorni è a Roma per girare Mission: Impossible 7, sono stati sposati 10 anni o poco più. Ma che amore…
Nel 1990 si erano incontrati sul set di Giorni di tuono. Amore folgorante. Tanto da sposarsi a fine anno.
Matrimonio la vigilia di Natale del 1990. Divorzio arrivato l’8 agosto 2001. Guardateli qui sotto. Loro due che sbarcano al Festival di Venezia 1999. Pochi mesi dopo, la notizia shock: separazione. E addio a quella che, davvero, era stata la coppia regina degli Anni ’90 hollywoodiani…
Intervistata dal New Tork Times, Nicole ha parlato di Tom. Il terzo protagonista è Eyes Wide Shut. Il film di Stanley Kubrick che li portò a Venezia. Dove, vi giuro, erano bellissimi. E sembravano davvero ancora innamoratissimi…
Adesso, 21 anni dopo, dice che lei e Tom, mentre lo giravano, erano «felicemente sposati». Cercatelo quel film. È la storia di una coppia che vive/sogna/immagina di essersi infedele. Lui ne è convinto e inizia un’odissea che è davvero un viaggio all’inferno.
Dentro e fuori se stesso. Le sue convinzioni e la sua immaginazione. Ciò che vede e vuole vedere… Kubrick, maniacale, li aveva studiati per 3 anni, come cavie. Un anno prima, quando sostituì la prima coppia scelta (Kim Basinger e Alec Baldwin, anche loro sposati all’epoca) con loro. E due di set.
Quando arrivò la notizia della fine dell’amore, quel film e il suo regista ne furono ritenuti responsabili. Lei, Nicole, di Kubrick ha sempre parlato benissimo. Come di un secondo padre, quasi. Un amore speciale e corrisposto…
Tom Cruise, che sul set si prese l’ulcera, solo una volta ha svelato che non amava il suo personaggio: «Non mi è piaciuto interpretare il Dottor Bill. È stato sgradevole, ma mi sarei preso a calci per il resto della mia vita se non lo avessi interpretato». Stanley Kubrick era il regista numero uno al mondo. Morì a film appena ultimato.
Adesso, la sua “musa” dice: «Dopo aver girato le scene più “difficili”, ricordo che andavamo a fare le corso sul go-kart. Affittavamo la pista e ci andavamo alle 3 del mattino. Altro non so dire. Forse non riesco ancora a guardarmi indietro e a sezionare quei momenti. O forse non voglio farlo.
È stato bello per entrambi lavorare con Stanley. All’epoca io e Tom avevamo due bambini e per i due anni delle riprese ci trasferimmo in Inghilterra, vivendo quasi sempre in una roulotte. Cucinavamo spaghetti, a Stanley piaceva mangiare con noi. Lavoravamo col più grande regista vivente. E intanto imparavamo a conoscerci e a goderci le nostre vite sul set»…
Nicole non dice altro. Non svela quello che alla fine resta ancora un mistero. Perché lei e Tom divorziarono? All’epoca si disse perfino che c’entrasse George Clooney, con cui lei aveva girato The Peacemaker. Molto più probabile che c’entrasse il legame sempre più forte di lui con Scientology…
Oppure, fu davvero “colpa” di quel film. Di Eyes Wide Shut e di Stanley Kubrick. Che aveva preso una novella del 1925 dell’austriaco Arthur Schnitzler, Doppio sogno, e l’aveva trasformata in un doppio inferno. Per la coppia sullo schermo e per quella fuori dallo schermo. Stanley e Nicole “contro” Tom. Lei che lo ricorda come un paradiso e lui che non amava il suo personaggio.
E, soprattutto, quella battuta che lascia a lei l’ultima parola, così “da maschio”. Basta parlare. Analizzare. Basta pensare al passato. «Scopiamo».
(Fonte: amica.it Scritto da Antonella Catena)

© Musical.it

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER, Resta aggiornato sulle ultime notizie dal mondo del musical.

©2020 MUSICAL.IT - P.I. e C.F. 01262820432