A Milano arriva “Company” con la SDM

News

Scritto da: Redazione • 17 Marzo 2022
Sei in:  / Home / News / A Milano arriva “Company” con la SDM

Sarà “Company“, musical del 1970 firmato da Stephen Sondheim, su libretto di George Furth e vincitore di sei Tony Awards, lo spettacolo che la SDM – La Scuola del Musical presenterà domenica 29 maggio, alle 20:30, al Teatro Nazionale di Milano. Sarà Mauro Simone, regista per Compagnia della Rancia, performer e docente di recitazione a firmare la regia di questo allestimento. Alice Mistroni, direttrice artistica di SDM  dice “Il cast di Company è un gruppo solido, maturo e unito; sono attori e cantanti di grande talento e professionalità. Da qui la scelta di uno spettacolo di contenuto importante. Un classico dei “concept musical”. Un intreccio di scene, a colpi di prosa e canzoni, a tratti brillante e a tratti riflessivo e malinconico. Uno spettacolo sfacciato, diretto e vero come la vita di ognuno di noi. Le coreografie racconteranno momenti di vita quotidiana, saranno il collante fra i personaggi e le tematiche che affrontano tra loro. Le musiche sono del grande compositore americano Stephen Sondheim venuto a mancare di recente, al quale SDM è lieta di fare, con questo spettacolo, un tributo speciale in onore di chi è stato uno dei più grandi autori e compositori del panorama di Broadway di tutti i tempi”.
La direzione musicale sarà di Gianluca Sticotti, con la collaborazione di Giacomo Buccheri a cui, come da diversi anni, saranno affidate anche le liriche italiane. Elena Nieri sarà vocal coach mentre le coreografie saranno affidate ad Andrea Verzicco.
Company racconta le vicissitudini di Robert, scapolo newyorkese circondato da molti amici e dalle donne. Durante i festeggiamenti per il suo trentacinquesimo compleanno Robert realizza di non aver mai avuto una relazione seria e duratura. Entra in crisi, essendo incapace di mantenere una relazione e angosciato all’idea delle responsabilità. Saranno gli amici a far capire a Robert i pregi e i difetti della vita di coppia.
SDM ambienta il musical ai giorni nostri, nella New York del 2022, e torna a interrogarsi su temi centrali per la vita adulta.
Come sto vivendo la mia vita? Spesso ci mettiamo davanti a domande come questa. Ultimamente mi rendo conto di come era facile vivere quando a 20 anni ci si sentiva spensierati, con poche responsabilità, con pochi perché. Poi ti fermi e ti accorgi che dai 30 anni in su la tua vita cambia”- – afferma il regista Mauro Simone – “E così, spesso ti senti solo, e senti la necessità di colmare questo vuoto.  Il musical Company parla proprio di questo, della necessità di avere altre persone nella nostra vita. Parla di connessione. Con il lockdown abbiamo imparato tutti cosa significa sentirsi separati e abbiamo imparato quanto sia importante sentirsi in compagnia. Lo spettacolo che vedremo in scena è ambientato nei giorni nostri. In una New York del 2022. Il linguaggio è contemporaneo, Robert è il trentacinquenne di oggi che si domanda costantemente: “Ma io mi sento pronto per avere qualcuno accanto? Cosa realmente desidero dalla vita per sentirmi vivo?”. Avere una relazione è il lavoro più complicato che ci sia. Avere qualcuno accanto da amare significa dire sì ogni giorno, non solo il giorno del matrimonio. Quindi, siamo in grado di sostenere questa responsabilità oggi?”.

© Musical.it

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER, Resta aggiornato sulle ultime notizie dal mondo del musical.

©2022 MUSICAL.IT - P.I. e C.F. 01262820432