“A qualcuno piace caldo” arriva a Milano!

News

Scritto da: Redazione • 5 Maggio 2013
Sei in:  / Home / News / “A qualcuno piace caldo” arriva a Milano!

Arriva finalmente a Milano, dopo un primo tour italiano di grande successo, il musical "Sugar – A qualcuno piace caldo", nella nuova edizione diretta da Federico Bellone e interpretata da Justine Mattera nel ruolo di Sugar che fu di Marilyn Monroe, con Christian Ginepro in quello di Jerry/Dafne e Pietro Pignatelli nei panni di Joe/Josefine. Lo show sarà in scena al Teatro Nuovo dal 7 al 19 maggio. Le scene sono di Roberto e Andrea Comotti, i costumi di Beatrice Laurora, le coreografie di Gillian Bruce, la direzione musicale di Simone Giusti, il disegno luci di Valerio Tiberi, il disegno fonico di Armando Vertullo e Andrea Geroli. Nel cast, accanto ai protagonisti, troviamo Mimmo Chianese, Annamaria Schiattarella, Silvano Torrieri, Giorgio Avanzini, Manuel Mercuri, Federica Nicolò, Giulia Patti, Chiara Rosignoli, Chiara Vecchi, Jessica Antonioli, Marta Melchiorre, Sarah Romanelli, Irene Urciuoli. L’adattamento è di Saverio Marconi e Federico Bellone, la traduzione del libretto e le liriche di Michele Renzullo, le liriche aggiunte di Franco Travaglio. Siamo a Chicago nel 1929. Joe e Jerry sono due musicisti squattrinati. Un giorno assistono casualmente alla strage di San Valentino, in cui gli uomini di Al Capone, comandati da Ghette, fanno una strage. Per nascondersi i due amici si inseriscono, fingendosi donne, in una piccola orchestra tutta femminile diretta a Miami. Così travestiti, partono con “Sweet Sue e la sua banda” per Miami. I due fanno subito amicizia con Sugar (Zucchero Candito), splendida cantante del gruppo. Sugar confida alle due nuove “amiche” la sua intenzione di trovare un miliardario in Florida e di sposarselo, ma per "Josephine" e "Daphne", obbligate a non rivelare la loro vera identità, sarà l’inizio di un’esilarante serie di equivoci… Il film di Billy Wilder  “A qualcuno piace caldo”, uscito nelle sale cinematografiche nel 1959 e definito “la migliore commedia della storia del cinema”, fu un enorme successo di pubblico e critica, grazie anche alla bravura dello strepitoso tris di protagonisti: Jack Lemmon, Tony Curtis e Marilyn Monroe. La versione “musical” del celebre film del 1959 rappresenta uno dei titoli più esilaranti del genere, pur non essendo nato direttamente per il palcoscenico. La sceneggiatura, che si presta in modo particolare a una riduzione teatrale, ed il riferimento alla musica jazz (infatti da una battuta del film si evince che “caldo” è proprio riferito a questo genere musicale), sfociano spontaneamente in quella che è una commedia musicale dalla struttura impeccabile. Questa nuova versione italiana dello spettacolo vuole riportare in primo piano i dialoghi e le situazioni irresistibilmente comiche del film e la sensualità leggendaria del mito Marilyn Monroe, anche grazie alla celebre canzone “I Want To Be Loved By You”, come se il tutto provenisse direttamente dal film in bianco e nero e che, come per magia, diventasse realtà. L’espediente è infatti una celebre tecnica illusionistica, nota nel passato in Italia col nome di Fregoligraph in onore del famoso trasformista italiano Fregoli, che permette a interpreti in carne ed ossa di passare dalla proiezione su uno schermo alla realtà in palcoscenico e viceversa. La scenografia, quindi, ha una connotazione di bianco-nero-grigio elegante e nostalgica, “ributtando” il pubblico come all’interno della pellicola. Per i costumi, invece, in onore al genere “musical” stesso e alla volontà iniziale del regista Billy Wilder e dell’attrice Marilyn Monroe di girare “A qualcuno piace caldo” a colori, sono appunto coloratissimi e luccicanti. Infine coreografie ruffiane, comiche e sexy sul trascinante ritmo dei ruggenti anni ‘20, completano il quadro di una commedia dai toni esilaranti, facendo sì che il pubblico, all’uscita del teatro, oltre a un grande sorriso e a qualche postumo ridanciano, batta anche il tempo e fischietti qualche melodia di un irresistibile “Caldo” Jazz. "Justine Mattera, che ha debuttato nel mondo dello spettacolo italiano anche grazie alla sua particolare somiglianza con Marilyn Monroe, e date le sue molteplici esperienze nel mondo del musical, mi è subito sembrata l’interprete ideale per la dolce e ingenua Sugar Kane, Zucchero Candito – dice il regista Federico Bellone, che si appresta, oltre a dirigere la school-edition di "West Side Story" come spettacolo di fine anno della Scuola del Musical di Milano di cui è direttore artistico, anche a firmare la regia associata di "The Wizard of Oz" in California -, mentre Christian Ginepro e Pietro Pignatelli, due veterani del teatro musicale italiano, reduci da straordinari successi come “Grease”, “Sette spose per sette fratelli”, “Pinocchio il grande musical”, “Vacanze Romane”, “Peter Pan” e “Il giorno della tartaruga” di Garinei e Giovannini, assicurano una verve e una professionalità nel canto, nella recitazione e nella danza, per dar vita rispettivamente a un Jack Lemmon e a un Tony Curtis italiani travolgenti". 

 

 

I protagonisti del musical

 

 

(Foto: Giovanna Marino)

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER, Resta aggiornato sulle ultime notizie dal mondo del musical.

©2019 MUSICAL.IT - C.F. 02634550400 - P.I. 13258930158