Addio a Gianni Nazzaro

News

Scritto da: Redazione • 27 Luglio 2021
Sei in:  / Home / News / Addio a Gianni Nazzaro

Gianni Nazzaro, cantante e attore che con le sue canzoni romantiche ha segnato un tratto della musica leggera degli anni 70, è morto oggi al policlinico Gemelli di Roma, in seguito a un tumore ai polmoni, all’età di 72 anni. La notizia della scomparsa è stata data all’Adnkronos dalla sua compagna, Nada Ovcina, che è stata anche sua agente e ufficio stampa.
Era nato come Giovanni Nazzaro a Napoli il 27 ottobre 1948. Il debutto artistico avviene nel 1965, con lo pseudonimo di Buddy, imitando con successo le voci di Bobby Solo, Adriano Celentano, Gianni Morandi e altri artisti in incisioni discografiche di secondo piano. Nel ’68 si fa notare a Un disco per l’estate con il brano Solo noi. Vince il Festival di Napoli 1970 con Me chiamme ammore, e si classifica al primo posto a Un disco per l’estate 1972 con Quanto è bella lei, forse il suo più grande successo, e due anni dopo con Questo sì che è amore.
Tra i successi di Nazzaro, concentrati soprattutto negli anni Settanta, figurano L’amore è una colomba (1970), Bianchi cristalli sereni (1971), Non voglio innamorarmi mai (1972), A modo mio (1974, scritta da Claudio Baglioni ed Antonio Coggio), tutte presentate al Festival di Sanremo, e In fondo all’anima. (Fonte: repubblica.it)
Nel 1999 Nazzaro è Rudolph Raisenweber nel musical “Hello, Dolly” con Loretta Goggi e nel 2006 interpreta il ruolo di Vidal in “Sweet Charity” con Lorella Cuccarini, entrambi i titoli con la regia di Saverio Marconi per la Compagnia della Rancia.

© Musical.it

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER, Resta aggiornato sulle ultime notizie dal mondo del musical.

©2021 MUSICAL.IT - P.I. e C.F. 01262820432