Ciao, Sandra

News

Scritto da: Redazione • 21 Settembre 2010
Sei in:  / Home / News / Ciao, Sandra

Sandra Mondaini è morta questa mattina poco prima delle 13, all’ospedale San Raffaele di Milano dove era ricoverata da circa 10 giorni. Era nata l’1 settembre del 1931. Lo scorso aprile era morto il marito, Raimondo Vianello, e lei era rimasta molto provata, tanto da essere ricoverata anche in una casa di cura. Attrice brillante che puntava sulla comicità pura e sulla recitazione, Sandra Mondaini, è stata protagonista di un susseguirsi di sketch indimenticabili che hanno segnato la sua carriera. I più famosi sono quelli con il marito Raimondo Vianello, fra i quali spicca la sit-com Mediaset del 1988 «Casa Vianello» – che ha lanciato il celebre tormentone del «che barba, che noia» nel lettone matrimoniale – , anche se i suoi primi sketch «coniugali» furono quelli recitati con Corrado a «La Trottola» nel 1964. Tra i personaggi interpretati senza il marito, uno di quelli più rimasti nell’immaginario collettivo è quello del clown «Sbirulino», apprezzato non solamente dai bambini. Figlia del pittore Giacinto Mondaini, Sandra diventa famosa già da piccolissima, quando il padre la fa comparire a soli sei mesi in una campagna di sensibilizzasione contro la tubercolosi. Giovanissima, negli anni Quaranta, aiuta la famiglia lavorando come modella per la rivista "Mani di Fata" e poi per Borsalino. Il debutto sul palcoscenico risale al 1949 con una parte nella commedia "Ghe pensi mì" di Marcello Marchesi, al Teatro Olimpia di Milano. Quattro anni dopo inizia la carriera sul grande schermo e, nel 1995, entra nella compagnia di teatro musicale di Erminio Macario. Ma la notorietà arriva con la tv.

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER, Resta aggiornato sulle ultime notizie dal mondo del musical.

©2020 MUSICAL.IT - C.F. 02634550400 - P.I. 13258930158