E al Sistina torna “Rinaldo in campo”

News

Scritto da: Redazione • 15 Giugno 2011
Sei in:  / Home / News / E al Sistina torna “Rinaldo in campo”

Presentato questa mattina il nuovo cartellone del Teatro Sistina di Roma. Ad aprire la stagione, dopo aver con un grandissimo successo chiuso la precedente, torna Gigi Proietti e il suo "Di nuovo Buonasera". Subito dopo, il mese di novembre inizia con un lunedì “musicale” che vede Crosby & Nash in concerto; a seguire Michelle Hunziker  che, dopo la fortunata tournèe della passata stagione, porta a Roma il suo "Mi scappa da ridere" con la regia di Giampiero Solari. Il terzo spettacolo vede sul palco Massimo Ghini e Cesare Bocci nel revival del musical "La Cage aux Follles (Il Vizietto)", per la regia di Massimo Romeo Piparo. A dicembre torna in scena la commedia musicale di Garinei e Giovannini, con musiche di Domenico Modugno,  "Rinaldo in Campo". Il cast è in via di definizione. Gennaio e l’inizio di febbraio vedono “volare” ancora una volta "Peter Pan il Musical", il fortunatissimo musical firmato da Maurizio Colombi per la regia ed Edoardo Bennato per le musiche. La grande comicità poi caratterizza i mesi di febbraio e marzo che vedono in programma Maurizio Battista in "Il Mio Secondo Matrimonio" e Alessandro Siani in "Sono in Zona". Ad aprile è la volta di Giampiero Ingrassia e Simona Samarelli nel musical "Stanno suonando la nostra canzone" con la regia di Gianluca Guidi. E sempre ad aprile Massimo Ranieri torna ancora una volta per incontrare il suo pubblico con "Canto perché non so nuotare da ..500 repliche". Come al solito il programma è completato dagli spettacoli per le scuole.
 

RINALDO IN CAMPO

 

Nel 1961 in tutto il paese si festeggiavano i primi cento anni dell’Unità d’Italia.
In questa cornice, la ditta G&G debutta con uno strepitoso successo: Rinaldo in campo, fortunatissimo musical garibaldino, interpretato da Domenico Modugno, Delia Scala, Paolo Panelli e i due comici siciliani Franco Franchi e Ciccio Ingrassia.
A distanza di 50 anni (dopo una seconda edizione andata in scena nel 1987 con Massimo Ranieri) proprio per festeggiare i 150 anni dell’Italia Il Sistina ha deciso di rimettere in scena questo spettacolo simbolo, nel quale si narrano le gesta di Rinaldo Dragonera, un brigante gentiluomo che ha il suo covo vicino a Catania e che ruba ai ricchi per dare ai poveri.
Di questo Robin Hood siciliano s’innamora Angelica , baronessa di Valscutari, sostenitrice di Garibaldi, la quale riuscirà a cambiare il brigante Dragonera  in un  patriota e a trasformarlo da uomo siculo  che dichiarava “la fidanzata mia la Sicilia è” ad un Rinaldo capace di aprirsi a sentimenti autentici, innamorandosi ed infine sposandola.

Rinaldo in Campo è uno spettacolo di imponente complessità: tra attori, ballerini, orchestrali ci sono circa 100 persone che vi fanno parte.
Le scene di Giulio Coltellacci offrono una serie di ambientazioni diverse e realistiche che vanno dal salotto buono di Angelica alle rocce del covo di Dragonera e memorabile è l’ultimo quadro finale, dove viene rappresentato lo sbarco dei Mille.
Anche le coreografie, affidate nella prima edizione a Herbet Ross,  risultarono particolarmente adatte per una commedia come Rinaldo in campo che ottenne tanti e tali consensi che fu esportata anche all’estero con un notevole successo.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER, Resta aggiornato sulle ultime notizie dal mondo del musical.

©2020 MUSICAL.IT - C.F. 02634550400 - P.I. 13258930158