Il Capitale di Marx in musical

News

Scritto da: Redazione • 18 Marzo 2009
Sei in:  / Home / News / Il Capitale di Marx in musical

Il "Centro di Arte drammatica" di Shanghai ha annunciato di la preparazione di una versione musicale de "Il Capitale" di Karl Marx, che sarà una sorta di mix tra un musical di Broadway e uno spettacolo di Las Vegas. Lo scrive il corriere.it a firma di Francesco Tortora, che aggiunge che il tema centrale dell’opera, che sarà messa in scena per la prima volta all’inizio del prossimo anno, sarà la rappresentazione della "teoria del valore e plusvalore" del filosofo tedesco, ma raccontata in modo divertente e ironico. Protagonisti del musical saranno operai che lavorano in una fabbrica e che lentamente prendono coscienza di essere lavoratori sfruttati. Nella prima parte essi capiscono che il loro datore di lavoro li priva, attraverso i suoi guadagni, di una parte del loro salario. Non reagiranno tutti allo stesso modo. Una parte accetterà la situazione e continuerà a soffrire la propria condizione di sfruttamento, mentre un’altra parte si ribellerà e boicotterà il lavoro in fabbrica. Tuttavia la soluzione "luddista" metterà in crisi l’azienda fin tanto che molti operai rischieranno di perdere il lavoro. Alla fine, invece, i più saggi saranno quei lavoratori che, uniti e solidali, otterranno un salario più giusto attraverso la contrattazione collettiva. He Nian, regista del musical, afferma che l’opera analizzerà le due prospettive, quella dei lavoratori e quella del padrone, spiegando di essersi ispirato al motivo conduttore di "Rashomon", celebre film di Akira Kurosawa, in cui il cineasta giapponese raccontando la storia di un omicidio, proponeva un’accattivante riflessione sulla relatività e sulle tante sfaccettature della verità. Tuttavia Nian assicura che i fondamenti delle teorie marxiste saranno rispettati: «Lo stile particolare che abbiamo scelto non è importante» afferma il regista intervistato dal quotidiano "Wen Hui Ban". «Ciò che è centrale è il fatto che le teorie di Marx non sono state snaturate». Non è la prima volta che l’opera di Marx viene riscritta per un’opera teatrale. Nel 1931 infatti un anonimo scrittore giapponese presento’ una nuova versione dell’opera che nel 1949 fu tradotta in cinese e poi pubblicata col titolo di "Drammatico Capitale". Più recentemente invece la casa editrice giapponese "East Press" di Tokyo ha presentato una rilettura del celebre trattato economico in versione manga e ha ottenuto un successo strepitoso. «La storia si ripete sempre due volte: la prima volta in tragedia, la seconda in farsa» avrà pensato qualche marxista nostalgico parafrasando il grande vecchio di Treviri.

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER, Resta aggiornato sulle ultime notizie dal mondo del musical.

©2019 MUSICAL.IT - C.F. 02634550400 - P.I. 13258930158