“Jack”: musical italiano debutta a Bucarest

News

Scritto da: Redazione • 16 Giugno 2022
Sei in:  / Home / News / “Jack”: musical italiano debutta a Bucarest

Il musical italiano “Jack Pazzia e Amore” debutterà in prima mondiale il 25 e 26 giugno 2022 a Bucarest presso il Teatrul Național de Operetă și Musical “Ion Dacian”.Il libretto, e le musiche​ sono di Diego Mecchi ed è tratto dal romanzo “Jack Pazzia e Amore: I conflitti di un serial Killer” dello stesso Mecchi, reperibile su Amazon. Gli arrangiamenti musicali sono di Gioele Mecchi e Matteo Teani, le Orchestrazioni di Gaspare Bartelloni, le coreografie di Damiano Bisozzi.

Damiano Bisozzi e Diego Mecchi

La presentazione della produzione
Jack, tra storia e leggenda, cronaca giudiziaria e narrativa internazionale.
La figura misteriosa ed inquietante del “primo serial killer” che mai l’occidente abbia conosciuto. Un uomo senza volto capace in breve tempo di sconvolgere con una serie concatenata di efferati ed inspiegabili omicidi gli equilibri della composta Inghilterra di fine 800 per poi svanire d’improvviso nel nulla, così come era apparso, un’ombra nella notte.
Un caso inspiegabile, avvolto in un pesante drappo di silenzio, un caso irrisolto dove non esiste una storia raccontata o descritta ma solo frammenti di indagini e un uomo senza volto, senza storia, senza un finale.
Film, romanzi e storie hanno sempre raffigurato un’ombra ma mai un personaggio vero, per questo l’autore è riuscito a fantasticare come potesse essere quest’uomo, questo assassino, questo misterioso personaggio.
Visto dalla fantasia dell’autore Jack ha un alter ego, George, un giovane medico da poco tempo arrivato a Londra, da subito collabora con la polizia, aspetto da bravo ragazzo, rispettato da tutti per la bravura con la quale esercita la sua professione di medico, in più si presta gratuitamente per visitare e tenere sotto controllo la salute di alcune prostitute. E’ una persona benestante, istruito e gentile, ma la sua personalità è molto confusa, il suo vero nome è Jack e nasconde un orribile segreto.
Sua madre era una persona dolce e amorevole che amava Jack ma con un passato segreto e spaventoso che la portò a una ricaduta mentale, iniziò a prostituirsi e a bere, la sua compagnia era un vagabondo e sconosciuto forestiero che sotto i fumi dell’alcol abusò sessualmente del giovane Jack senza capire che stava regalando a quella giovane mente una follia che lo avrebbe trasformato in un essere confuso e mostruoso da farlo vagare in un mondo suo, stravolto tra il sogno e la vita reale, la sua mente si ammalò al punto di arrivare ad uccidere sua madre e il suo spaventoso compagno per poi dare fuoco alla casa e far si che lui fosse creduto morto insieme a lei.
Si Trasferisce in segreto con falsi documenti a Oxford dove conosce il dottor Alec, primario di Chirurgia, diventa suo allievo e si laurea in medicina. Appena laureato scompare e si trasferisce a Londra.
Da lì in poi il suo nome è George e sarà nel quartiere di Whitechapel che la sua mente malata gli imporrà una missione comandata da Dio.
La sua vita sarà divisa tra una missione, frutto della sua mente malata e la sua vita reale, dove il reale per lui è una donna, Mary giovane e promettente giornalista del Central News per la quale prova un forte sentimento.
La sua missione è quella di uccidere cinque prostitute purificandone l’anima, sacrificio che non solo libererà loro dall’inferno ma regalerà il paradiso anche a sua madre. Finito il suo compito tornerà alla sua vita, al suo lavoro, al suo amore .
E’ qui che l’autore ha voluto sottolineare la forza dell’amore, non tanto per la capacità di amare in una delle creature più crudeli mai descritte come “Jack lo squartatore” ma nella sua redenzione e soprattutto in quella del carismatico “Wolf”, un protettore, una persona senza famiglia e senza Dio che non conosce affetto o amore ma che scopre questo sentimento sconosciuto innamorandosi di una delle sue prostitute, la bella Jane.
Per questo amore Wolf lascia il suo lavoro per cercare di fuggire con la sua amata, ma viene arrestato e creduto colpevole dell’assassinio delle prostitute, Incolpato da un mendicante, il malefico “Conder” che lavorava proprio per lui ma scacciato perché trovato a molestare delle donne sotto la sua protezione, Conder giura vendetta e assoldato e ben pagato come aiutante da Jack, sarà lui a trovare le vittime al suo padrone e assassino ma Wolf viene cambiato dalla prigione, lascia Jane e torna alla sua vita.
Jack, Conder e Wolf devono fare i conti con il detective “Daniel”, giovane ispettore di Scotland Yard assetato di promozione e per questo dedicherà anima e corpo nelle indagini sulla vera identità del Killer.
Daniel è da sempre innamorato della giornalista Mary e la sua preoccupazione diventerà maniacale quando inizierà ad avere sospetti su George, rendendosi conto che la sua Mary prova dei sentimenti per quello che per lui può essere l’assassino di Whitechapel. Aiutato dal poliziotto Johnny farà di tutto per trovare la verità, Riuscirà Jack a finire la sua missione? L’amore risulterà vincitore?
L’opera musicale della durata di circa due ore si distacca da altri generi portando sul palco una musicalità che va dal rock sinfonico alla colonna sonora cinematografica cercando di immergere il pubblico nella storia, entrando nella mente del serial killer più famoso e avvolgendolo in due storie d’amore bellissime e inusuali, dove l’amore sfida la morte, perché l’amore va oltre.
Un thriller tutto da scoprire per lasciarsi scuotere e commuovere. Un viaggio artistico tra le dinamiche più contrastanti dell’uomo. Una rilettura nuova di una storia ormai annoverata tra i classici, che si basa sulle vere indagini di Scotland Yard e non influenzata da libri o film già editi, originale e avvincente, vista con l’immaginazione dell’autore Diego Mecchi.

© Musical.it

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER, Resta aggiornato sulle ultime notizie dal mondo del musical.

©2022 MUSICAL.IT - P.I. e C.F. 01262820432