Luca Notari in “Instrument Of Peace”

News

Scritto da: Redazione • 31 Maggio 2020
Sei in:  / Home / News / Luca Notari in “Instrument Of Peace”

Luca Notari, interprete di tanti musical, ci regala la sua interpretazione di “Instrument Of Peace“. “Dove c’è odio ch’io porti l’amore, dove c’è il dolore io ti consolerò, sono questi alcuni versi di una preghiera di San Francesco di Assisi che poi negli anni è stata musicata per dar vita ad un inno di pace – spiega Luca, che poi continua – Il mio lockdown in completa solitudine, ma connesso con il mondo, mi ha fatto scoprire questo brano così intenso, in un momento di grande bisogno di conforto e vicinanza.
Niente accade per caso. All’inizio della quarantena dopo i primi momenti di smarrimento ha preso il sopravvento la curiosità e la ricerca. Tra le varie cose che occupavano la mia giornata, Netflix è stato un toccasana. Un giorno mi imbatto nel film “Sergio”. Il film racconta la vita del diplomatico brasiliano Sérgio Vieira de Mello, morto nel 2003 in un attentato a Baghdad, dove era in servizio come rappresentante speciale delle Nazioni Unite per l’Iraq. L’ho visto due volte. Qualche giorno dopo, il mio amico Andrea Paris, mi invia il brano Instrument of Peace, che poi ho scoperto essere stato interpretato, tra gli altri, anche da Olivia Newton John. Questa canzone mi ha accompagnato per molti giorni, tanto da farmi venire la voglia di crearne una mia versione in cui non cantavo solo la voce principale, ma anche tutte le parti corali che mi venivano in mente. Così armato del mio iPhone SE (quasi preistoria) ho cominciato a registrare ogni singola linea vocale. Quindi nessun microfono, ma solo l’opzione registratore in dotazione nel telefono. A questo punto un altro incontro fondamentale per la riuscita di questo esperimento. Vincent Belfiore, una ragazzo di 20 anni di grande talento che ho conosciuto grazie al talent Play The Game del Teatro Vittorio Emanuele di Messina in cui ricopro la figura di vocal coach. L’allievo supera il maestro. Il coach in questo caso è stato lui. Aiutandomi nella realizzazione del missaggio finale e lavorando alla creazione del video. Instrument of peace non poteva che essere quindi un connubio tra il film che tanto mi aveva colpito e il significato della preghiera di San Francesco cercando di rendere omaggio a tutte quelle figure che hanno speso e spendono la propria vita al servizio dell’umanità.
Non contento di ciò e volendo condividere questo messaggio di unione con quante più persone possibili, ho chiesto l’aiuto a tanti amici, provenienti da diverse parti del mondo, di registrare un piccolo video-messaggio in cui dicevano semplicemente Pace nella loro lingua madre. Devo dire che la richiesta è stata accolta da tutti con grande entusiasmo e sono orgoglioso che nel video ci sia il contributo di ciascuno di loro. Dall’Italia al Brasile, alla Colombia, Ucraina, Spagna, India, Cina, Australia, Portogallo, America, Turchia, Cambogia, Giordania, Francia, Germania, Inghilterra, Israele, Malta, tutti insieme per dire Pace.
In questi momenti così drammatici e di incertezza totale ho trovato tanta voglia di stare vicini, di essere presenti anche se distanti, di stare uniti anche se lontani migliaia di chilometri. Instrument of peace è stato per me un bel viaggio in questa quarantena“.
Ed ecco il risultato: buon ascolto!

© Musical.it

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER, Resta aggiornato sulle ultime notizie dal mondo del musical.

©2020 MUSICAL.IT - C.F. 02634550400 - P.I. 13258930158