Matt Henry: attore a tutto campo

News

Scritto da: Redazione • 27 Aprile 2018
Sei in:  / Home / News / Matt Henry: attore a tutto campo

Nostra intervista esclusiva a Matt Henry, che dopo la sua strepitosa interpretazione del personaggio di Lola in "Kinky Boots" nel West End (che gli è valso l’Olivier Award), è ora impegnato al prestigioso Globe Theatre di Londra in  "The Two Noble Kinsmen" di Shakespeare.

 

Matt, per prima cosa , congratulazioni per il tuo nuovo progetto teatrale. Dopo la straordinaria interpretazione di " Lola" nella produzione West End di Kinky Boots, che ha fatto innamorare di te moltissimi dei nostri connazionali e non solo, adesso i tuoi fan ti vedranno sotto una veste totalmente diversa.

Sono veramente felice che attraverso il mio ruolo in " Kinky Boots" abbia reso molte persone entusiaste di me e del mio lavoro, soprattutto poiché in effetti è uno spettacolo che ha un grande e profondo messaggio d’ amore. È stata una decisione molto difficile quella di lasciare lo spettacolo, ma sentivo che era per me il momento giusto per "appendere al chiodo" i miei amati stivali rossi e seguire nuovi progetti. Sono estremamente entusiasta di poter ritornare al Globe Theatre con "I Due Nobili Congiunti" di W. Shakespeare dove interpreterò il ruolo protagonista di " Pirithous". Avevo lavorato già al Globe Theatre nel 2008 in "The Frontline" di Che Walkers e la ricordo come un esperienza fantastica. Questa però sarà la mia prima volta a recitare Shakespeare e quale miglior modo poterlo fare se non proprio nel suo Teatro.



Sei stato anche protagonista di The Voice UK, nel team Jessie J, uno dei Nominee per I Grammy Awards, hai vinto il Premio Lawrence Olivier come migliore attore protagonista e per ultimo, ma non meno importante, il riconoscimento "MBE" (Member of British Empire) a Buckingham Palace. Come ci si sente ad essere una West End Star?

Gli ultimi anni sono stati pieni di grandi soddisfazioni. Durante la mia carriera, ho lavorato molto su me stesso per diventare l’ artista che sono oggi e sono grato alla vita che mi abbia dato così tanto! La sorpresa più grande è stato il riconoscimento ricevuto dalla Regina, per il mio contributo artistico nel Teatro Musicale Inglese. Inizialmente pensavo fosse uno scherzo ma quando ho ricevuto la chiamata dal Primo Ministro, ho capito che era tutto vero. È stato un grande privilegio ricevere la Medaglia dal Principe del Galles e poter condividere quel momento con la mia famiglia. Spero che tutto ciò sia d’ esempio per le generazioni future di performer che vogliono lavorare seriamente nel mondo del teatro e del musical.

 

Raccontaci della tua esperienza in Kinky Boots nei panni di Lola. Come è statto interpretare un ruolo così difficile e complesso?

Ho avuto 7 settimane per imparare a camminare sui tacchi, ho iniziato che sembravo come Bambi ..cadevo in continuazione, finché l’ultima settimana sono riuscito ad andare sui tacchi meglio di Beyoncé! Kinky Boots ha cambiato completamente la mia vita e mi ha veramente fatto crescere come attore. " Lola" e’ stato uno dei ruoli più difficili sia fisicamente che vocalmente che abbia mai interpretato, ma ogni giorno davo il meglio di me stesso. Ho avuto un co-protagonista fantastico che recitava di fronte a me, così come tutto il cast. Quando cantavo la canzone " Not my father’s son" ho sempre dovuto trattenere le lacrime in scena per il profondo messaggio di cui parla: un messaggio di comprensione e tolleranza. "Mi manchi Lola!".

 

Sappiamo che ami molto l’ Italia e che verrai presto a farci visita ..cos’è EMT Group? Parlaci di questa tua nuova collaborazione. Ci sono molti performers e amanti del Musical in Italia che ci seguono, e che sono sicuro vorrebbero sapere dove poterti trovare.

ADORO L’ITALIA! Mentre facevo Kinky Boots ho incontrato moltissimi studenti e performer Italiani alla Stage Door dell’ Adelphy Theatre, che mi fermavano per parlare. Tutti mi dicevano la stessa cosa, cioè che avrebbero tanto desiderato avere una esperienza reale e concreta di ciò che significa Musical Theatre così come inteso a Londra ed a Broadway, ma che le opportunità in Italia non erano molte. Assieme al mio collega Performer e Attore del West End, nonché grande amico Elia Lo Tauro, abbiamo deciso che sarebbe stata un ottima idea riuscire a portare un pezzetto del West End in Italia e dare la possibilità per avere un esperienza vera sugli standard Inglesi e con degli artisti che a tutt’oggi, come noi, lavorano sui palcoscenici del West End. Con EMT Group porteremo in giro per l’ Italia dei Workshop Intensive sui Musical del West End, stage concepiti per tutti coloro che vorrebbero tanto lavorare oltremanica e quindi capire la preparazione, i segreti ed i requisiti necessari per riuscirci! Sono molto entusiasta di questo progetto e delle tante novità che presto proporremo in Italia.



Allora grazie e a presto!

Nella nostra sezione "Audizioni" il bando dei workshop in Italia.

 

Mat Henry in "Kinky Boots"

 

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER, Resta aggiornato sulle ultime notizie dal mondo del musical.

©2020 MUSICAL.IT - C.F. 02634550400 - P.I. 13258930158