Renata Fusco è la Fornarina in musical

News

Scritto da: Redazione • 19 maggio 2011
Sei in:  / Home / News / Renata Fusco è la Fornarina in musical

Una novità assoluta: una storia italiana che vede protagonista uno tra i più grandi pittori  rinascimentali conosciuto in tutto il mondo. Una storia d’amore, morte e leggenda. E’ "Raffaello e la leggenda della Fornarina", opera musical di cui sarà dato un primo assaggio il prossimo lunedì 13 giugno al Teatro Argentina di Roma, in forma concerto-show esclusivamente ad inviti. La prima rappresentazione sarà il 6 luglio al Teatro Sistina di Roma e verrà poi replicata nei giorni seguenti, 7 e 8 luglio, per poi riprendere in altro teatro in autunno. Lo spettacolo sarà anche rivolto ai turisti stranieri e quindi proposto in parte in lingua inglese. Il compito è affidato allo scrittore Gia Fort Shoping, la cui narrazione in inglese della vicenda permetterà di far capire la storia e coinvolgere il pubblico straniero nell’appassionante vicenda. Per questa sfida, l’autore, il maestro Giancarlo Acquisti e il regista Marcello Sindici hanno formato un gruppo di lavoro di grandi professionisti. A partire dai tre protagonisti principali, Pietro Pignatelli, foto sotto (Gia Fort Shoping), Renata Fusco, foto più sotto e in home page  (Fornarina), Michele Carfora, foto a lato (Raffaello). Un trio che che si riunisce a distanza di 14 anni dalla loro prima apparizione, nel 1997, in Grease.  La colonna sonora, firmata da Giancarlo Acquisti,  è originale e inedita. Si ispira alle grandi tradizioni del melodramma italiano, elaborata e presentata in una forma e stile moderni, attuali. Si sviluppa articolata su diversi livelli, colori e forme musicali, tutto strettamente legato al carattere dei personaggi e ai ‘momenti’ rappresentati. I contenuti delle liriche, che si rispecchiano emozionalmente nella musica che li accompagna, sono fondamentalmente importanti se non essenziali allo sviluppo della storia. La direzione musicale è stata affidata ad altri due  nomi legati al musical italiano: Roberto Tucciarelli e Giovanni Maria Lori. Nel cast troveremo anche Laura Galigani, Lorenzo Tognocchi, Daniele Adriani, Gianni Pontillo, Luisa Ricci, Lello Busiello. Ed ancora Cecilia Fracchia, Federica Gargano, Giulia Barbone, Beatrice Zancanaro, Anna Maria Perilli, Serena Francucci, Corinna Capponi, Federica Fabbri, Stefano Martoriello, Mirko Boemi, Samuele Cavallo, Olti Shaqiri, Raffaele D’Anna, Emiliano Palmieri, Simone Nolasco, Francesco Consiglio. I costumi sono firmati da Simonetta Gregori, le scene da Gianluca Amodio.

 

Pietro Pignatelli

 

Renata Fusco

 

 

promo 

 

La storia si svolge in Trastevere, via di Santa Dorotea.
È uno scrittore dei nostri giorni, squattrinato, con fama di perdigiorno e attaccabrighe, dedito più al rum che al lavoro, a ricostruirla. È una storia in cui si intrecciano leggenda, realtà fantasia popolare.
Lui, Gia Fort Shoping, stava cercando una storia vera, ricca di passione, amore, scandali… Ne aveva bisogno per riscattarsi. E, tra una sbornia e l’ altra, l’ ha trovata proprio in Trastevere.
Tutto nasce quando Shoping legge su “Le vite dei più eccellenti pittori, scultori ed architetti”- il famoso trattato scritto dal Vasari (prima edizione “Torrentino, 1550) – della infuocata storia d’amore tra Raffaello Sanzio e la sua modella Margherita Luzi, detta ‘Fornarina’. Va alla ricerca di un noto quadro che la ritrae. Ne resta colpito. Cerca informazioni sulla loro vicenda. Fruga nei ricordi e nelle leggende che i vecchi del Rione Trastevere si tramandano da anni …
Ricostruisce nella sua mente, leggermente alterata dal rum, una romantica, crudele trama.

 

La Storia
Siamo nel ‘500.
In una modesta casa di via di Santa Dorotea abita Margherita Luzi, da tutti conosciuta con il sopranome di Fornarina in quanto figlia di Giacinto Luzi, fornaio del rione.
Fornarina è una giovane bellissima e, si dice, di temperamento piuttosto… vivace.
Raffaello se ne invaghisce al primo sguardo, ne fa la sua modella e la sua passione salirà a tal punto da giungere a trascurare gli importanti lavori in cui era impegnato.
La storia d’amore tra Raffaello e Fornarina è stata ardente ma breve e si è conclusa tragicamente: Raffaello muore improvvisamente, a soli 37 anni, proprio nel letto di Fornarina. Le cronache dell’epoca non chiariscono bene le cause del decesso. Fornarina, sconvolta dalla triste vicenda si ritirerà nel Convento delle Suore di S.Apollonia dove trascorrerà il resto della sua vita. Della avvenente modella non si saprà più nulla.

 

La Leggenda
La fantasia di Shoping si lascia coinvolgere dalla leggenda, trasferita di bocca in bocca dai vecchi del Rione, secondo cui, alla morte di Fornarina, si sia riunito un tribunale di defunti per giudicarla. Erano presenti le anime dei suoi cari, degli amici, degli abitanti del rione e dell’amato Raffaello.
Purtroppo per Fornarina il tribunale è presieduto dal potente banchiere Agostino Chigi, un suo precedente amante, che nutre per lei un profondo rancore: la giudicherà responsabile della morte di Raffaello e la condannerà ad una dura pena: dovrà scontare le sue colpe vagando senza pace fino al giorno in cui una sua discendente non la riscatterà con un grande atto d’amore.
Shoping, scopre anche una cosa sconvolgente: dopo oltre 300 anni una quasi analoga tragica storia d’amore si ripete in altri due giovani, Lucrezia e Mario, e negli stessi luoghi. E Shoping ha la sensazione che ci siano stati trapassi di anime da un corpo all’ altro, da un’ epoca all’ altra …
metempsicosi ? reincarnazione ? … Sensazione più che palpabile.

La giovane Lucrezia Luzi, discendente di Fornarina, è la predestinata? È lei che deve riscattare – con un grande, terribile atto d’amore – l’avvenente modella dalla sua condanna?
E un altro dubbio assale Shoping: nella morte di Raffaello non tutto è chiaro … c’ è un alone di mistero … cosa è successo negli ultimi momenti di vita del Grande Pittore?
 

 

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER, Resta aggiornato sulle ultime notizie dal mondo del musical.

©2019 MUSICAL.IT - C.F. 02634550400 - P.I. 13258930158