Saverio Marconi sul “Corriere della Sera”

News

Scritto da: Redazione • 3 Agosto 2010
Sei in:  / Home / News / Saverio Marconi sul “Corriere della Sera”

Ecco l’articolo di Maurizio Porro che, sul Corriere della Sera del 2 agosto, ha dato la notizia della trasferta a New York del musical tutto italiano "Pinocchio".

 

 

foto a lato di Ignazio Marconi

foto  da "Pinocchio" sul Corriere della Sera di Mario Macchitella

 

 

Italia vincente. A quarantasei anni di distanza dalla tournée del «Rugantino» di Garinei e Giovannini
Il « Pinocchio » dei Pooh sbarca a Broadway
Maurizio Porro
MILANO – Il prossimo 11 ottobre all’annuale parata del Columbus Day sulla Quinta strada di New York ci sarà anche una speciale delegazione italiana, la compagnia del musical «Pinocchio» diretto da Saverio Marconi che avrà l’onore d’una settimana di repliche americane dal 19 al 23 ottobre. «La parata di Colombo con le promozioni tv sarà il nostro lancio per quest’atteso debutto che ci vede con un musical italiano a New York a 46 anni di distanza dalla mitica tournée del "Rugantino" di Garinei e Giovannini e dopo la mitica "Gatta Cenerentola" di De Simone».
Marconi, da anni animatore della Compagnia della Rancia che di recente ha trionfato con «Cats» e prepara per marzo il musical «Happy days», è felice di queste repliche a New York (coi sottotitoli) sponsorizzata da Incanto Production e dalle istituzioni culturali italoamericane. «Non cambio nulla dall’ultimo cast, con Manuel Frattini protagonista, lo spettacolo è rodato da anni con quattro tour italiani e l’estate scorsa siamo andati in Corea del Sud. Per rendere possibile questo giro ha molto lavorato Simona Rodano, una delle nostre attrici, che ha convinto gli americani a venir in Italia a vedere lo show risultato vittorioso anche per la partitura musicale dei Pooh».
Pinocchio ha avuto infinite versioni cine teatrali anche se in Usa è noto soprattutto per il film Disney: «Come diceva Fellini è una specie di Bibbia dove puoi trovare idee e ispirazioni a raffica. Forse, siamo in trattative lo spettacolo avrà edizioni inglesi e francesi».
Il Pinocchio di Marconi e dei Pooh frattanto festeggia dal debutto nel marzo 2003 cifre importanti, secondo solo all’evergreen «Grease»: 430 recite in Italia con 460.000 spettatori fra cui molti ragazzi. «Gli americani sono sensibili agli show familiari – dice Marconi – questo è stato anche il nostro jolly. Andiamo in un bel teatro di 624 posti nella East Side, il Kaye Playhouse, nato nel 1942 nel nome di Roosevelt e oggi ristrutturato nel ricordo di Danny e Sylvia Kaye».
Su quel palcoscenico si sono esibiti grandi come la nostra Tebaldi e Martha Graham, Segovia, Merce Cunningham, Philip Glass, Marceau: timore di andare nella patria del musical? «Bisogna essere anche un po’ fatalisti. Sono molto orgoglioso di aver lanciato in questi anni tre registi che dopo la Rancia lavorano a pieno ritmo: Gianni Marras che ha ora allestito "Il bacio della donna ragno", Federico Bellone che farà "Flashdance" e Fabrizio Angelini che prepara un "Aladin" sempre con la musica dei Pooh».

 

L'articolo sul "Corriere della Sera"

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER, Resta aggiornato sulle ultime notizie dal mondo del musical.

©2019 MUSICAL.IT - C.F. 02634550400 - P.I. 13258930158