Stage Entertainment lascia Roma

News

Scritto da: Redazione • 5 Marzo 2012
Sei in:  / Home / News / Stage Entertainment lascia Roma

La notizia circolava tra gli addetti ai lavori già da qualche giorno, destando molta preoccupazione: ora purtroppo è stata ufficializzata. Stage Entertainment rinuncia, dalla prossima stagione, alla gestione del Teatro Brancaccio, che aveva anche provveduto a restaurare con una spesa di circa venti milioni di euro.  Stage quindi, dopo "Mamma Mia!" chiuderà la stagione 2011/2012 con il musical “Happy Days” della Compagnia della Rancia e lo show degli Stomp. Per il prossimo anno la programmazione dovrebbe essere curata da Alessandro Longobardi. "Sister Act", quindi, non verrà rappresentato nella capitale. Secondo Matteo Forte, amministratore delegato di Stage Italia, l’allestimento verrà spostato a Parigi, ovviamente però con un cast scelto in loco. Prima della Stage, il Brancaccio era stato affidato nel 2001 a Gigi Proietti dal Teatro dell’Opera di Roma. Poi, dal 2007 al giugno 2010, era passato alla gestione di Maurizio Costanzo. Stage Italia chiuderebbe  la programmazione dei propri spettacoli  per arginare le perdite, non essendo riuscita a  mantenere un musical in cartellone per tutta la stagione. Stage tenterà ancora solo, per il momento, al Teatro Nazionale di Milano; ancora non è stato annunciato il titolo del prossimo show che verrà ospitato per la stagione 2012/2013.

Ma ci sarebbero problemi anche per un altro grande teatro romano: secondo il sito romacapitale.net  "pare che anche il Sistina sia stato messo in vendita per 4 milioni di euro. Una cifra irrisoria dietro cui, si mormora, ci sarebbe un deficit non trascurabile che in questo momento sono in pochi a volersi accollare".

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER, Resta aggiornato sulle ultime notizie dal mondo del musical.

©2019 MUSICAL.IT - C.F. 02634550400 - P.I. 13258930158