Tre… “A” per Fabrizio Angelini

News

Scritto da: Redazione • 1 Ottobre 2018
Sei in:  / Home / News / Tre… “A” per Fabrizio Angelini

 

Una stagione impegnativa ma di grandi soddisfazioni e emozioni attende Fabrizio Angelini, occupato già da ora e poi nei prossimi mesi in tre grandi ed importanti musical, che casualmente conservano tutti il loro titolo originale americano ed iniziano tutti con un articolo indeterminativo, e dunque una “A”, come il suo cognome: "An American In Paris", "A Christmas Carol", "A Chorus Line". “An American In Paris – racconta Angelini – è già in prova dai primi di agosto a Milano. Abbiamo effettuato una sessione con i ruoli principali ed una seconda con tutta la Compagnia. Dopo le prove milanesi proseguiremo a Genova, presso il Teatro Carlo Felice, dove lo spettacolo debutterà il 12 ottobre. La regia è di Federico Bellone, e io mi occupo delle coreografie insieme alla coreografa associata Daniela Gorella. Si tratta di una co-produzione tra il Teatro stesso e la WEC (World Entertainment Company), un sodalizio che già lo scorso anno con lo stesso regista ha dato origine ad un’acclamata edizione di West Side Story, nella quale ero stato chiamato a riprodurre le coreografie originali di Jerome Robbins, e che tra l’altro verrà ripresa sia a Genova che all’Opera di Firenze tra dicembre e gennaio. An American In Paris prevede un lavoro coreografico molto importante, con oltre un’ora di danza nello spettacolo, di cui una parte di puro balletto, e un grande impegno per l’ensemble, che passa dalle scarpe da tap a quelle da jazz alle scarpette da punta, passando per quelle di vernice o di strass, cantando inoltre ovviamente tutto dal vivo, vista anche la presenza della grande Orchestra del Teatro Carlo Felice”.

il logo

Interamente cantato dal vivo, come è consuetudine, sarà anche A Christmas Carol presentato dalla Compagnia dell’Alba, diretta da Angelini insieme al direttore musicale Gabriele de Guglielmo, nel quale oltre che co-produttore sarà anche regista, coreografo e interprete. “Insomma, me la canto e me la suono… e me la pago…” continua sorridendo. “Un importante investimento per la Compagnia, che è riuscita ad assicurarsi la presenza di Roberto Ciufoli nel ruolo di Ebenezer Scrooge (l’avaro personaggio della Londra vittoriana che la notte di Natale riceve la visita di diversi Spiriti che attraverso flashback e premonizioni riusciranno a mutare la sua indole meschina ed egoista), oltre ad alcuni “storici” performer del panorama italiano, che affiancheranno gli interpreti della Compagnia dell’Alba”. Lo spettacolo, presentato per la prima volta in Italia con le musiche originali di Alan Menken (autore di La Sirenetta, La Bella e la Bestia, Aladdin e molti altri musical) vedrà la versione italiana curata da Gianfranco Vergoni, le scene di Gabriele Moreschi e i costumi di Marcella Zappatore, e sarà in Prima Nazionale il 17 novembre ad Ortona (CH), sede della Compagnia. Subito dopo inizierà il tour che partirà dal Teatro Nuovo di Milano il 19 novembre per proseguire fino all’Epifania e oltre. Cast e date del tour saranno annunciati a breve.

Il logo

Terzo impegno in ordine cronologico di questa importante triade sarà A Chorus Line, un lavoro che in fondo non ha bisogno di presentazioni. “Come è stato per Aggiungi un posto a tavola, messo in scena nel 2013 dalla Compagnia dell’Alba e rappresentato per oltre 150 repliche in tutta Italia, amo dire che anche A Chorus Line è un tassello della mia vita che va al suo posto, al posto giusto. Dopo essere stato in scena in ben 502 repliche, principalmente nel ruolo di Paul, e la partecipazione come capo balletto, assistente alle coreografie e responsabile artistico delle varie edizioni presentate dalla Compagnia della Rancia fin dalla prima storica del 1990, sono stato chiamato da Chiara Noschese che curerà la regia di questa nuova edizione prodotta da Stage Entertainment, per riprodurre le coreografie originali di Michael Bennett. E’ un grande onore e una grande responsabilità, e forte dell’esperienza vissuta ogni volta a fianco di Baayork Lee, la coreografa americana che ha riprodotto tutte le edizioni presentate da La Rancia (affiancando Saverio Marconi), sono ben felice di mettere la mia competenza al servizio di nuovi e talentuosi interpreti, che ovviamente canteranno anche loro esclusivamente dal vivo e che di sicuro come me saranno “segnati” da questo spettacolo, che come dico sempre è ormai nel mio DNA…”. Il debutto al Teatro Nazionale di Milano, dove rimarrà in scena fino ad aprile 2019, è previsto per la metà di febbraio.

Il logo

“Un’annata davvero impegnativa, ma di questi tempi non posso che ritenermi fortunato ed essere grato a tutti quelli che hanno richiesto la mia presenza e che mi affiancheranno in questi tre importanti lavori, che siano i team creativi o gli interpreti con i quali sto già lavorando o con i quali collaborerò nel corso della stagione. A tutti auguro di vivere una splendida esperienza insieme, ed invio a tutti noi un triplice ed enorme in bocca al lupo!”. In bocca al lupo anche dalla redazione di musical.it!

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER, Resta aggiornato sulle ultime notizie dal mondo del musical.

©2019 MUSICAL.IT - C.F. 02634550400 - P.I. 13258930158